Menu

Corriere di Bologna 16-04-2013

Siamo in prima pagina sul Corriere Bologna, che festeggia con noi l'apertura di Senape Vivaio Urbano con l'articolo "L'Officina che diventa Vivaio (Urbano)". E sul sito web qui

corriere-bologna-16-aprile-2013-senape-vivaio-urbano

Il «giardino» giovane del Pratello

«Col nostro vivaio torna il verde» - Un 'ex officina trasformata in negozio di fiori da due ragazzi

Ti affacci. Ed è subito un’altra città. Con più ossigeno, più colorata, senza dubbio più verde, vivace e giovane al punto da diventare «contenitore» di altri progetti e di altre arti. Uno spicchio di novità che proprio da oggi mette le sue radici (e quelle di centinaia di piante) nel cuore del centro storico. È «Senape Vivaio Urbano» la primavera del Pratello.

Basta addentrarsi in via Santa Croce, a due passi da piazzetta San Rocco, per trovare questo che è un vero e proprio vivaio, ma che è anche «giardino» aperto ai residenti, punto d’incontro, spazio espositivo, luogo di cultura e di artigianato giocato tutto su ambiente e arte. La nuova avventura imprenditoriale è stata pensata, fortemente voluta e curata fin nei minimi dettagli da due giovani di 37 anni. Giovanni Roncaglia e Jorge Fisac: modenese il primo, spagnolo di Madrid il secondo. Arrivati a Bologna per amore, ci sono rimasti e hanno creduto nelle potenzialità della città. Tanto da avviare, in tempi tutt’altro che facili per l’economia e con l’aiuto dei genitori, un’attività tutta loro, ben lontana da quello per cui avevano studiato. Giovanni era un economista, Jorge un avvocato.

Una strada che sembrava già segnata, fino a quando non hanno scoperto le loro vere passioni: il giardinaggio, l’arredamento d’interni, l’arte, la fotografia. Hanno lavorato diversi anni per altre realtà. «Poi due anni fa — raccontano — durante un viaggio a Mantova, abbiamo iniziato a pensare di poter avviare un progetto tutto nostro e ora eccoci qui». Eccoli qui, infatti. In questa viuzza del Pratello. In questo cortile su cui adesso i residenti dei palazzi attorno, affacciandosi dalla finestra, vedono piante, fiori, erbe aromatiche. Proprio lì dove fino a non molto tempo fa c’era un’officina di saldatori, adesso c’è un pezzo di natura con in mezzo i tavolini per fare merenda o collegarsi al wi-fi.

corriere-bologna-16-aprile-2013-senape-vivaio-urbano«I residenti sono contentissimi che siamo arrivati — racconta Jorge —: in questo periodo in cui abbiamo allestito il vivaio, in tanti sono venuti a chiederci quando aprivamo e se poi li aiuteremo ad arredare balconi e giardini». Soprattutto gli anziani. Che non saranno più costretti ad andare fuori città per invasare le proprie piante. «I residenti — continua Giovanni — potranno venire qui a piedi, farsi aiutare nella scelta delle piante e nell’invaso, ma abbiamo messo anche i tavolini all’aperto e all’interno: chi vorrà restare a lavorare al computer, a leggere, a fare la maglia, lo potrà fare». Un vivaio urbano e in movimento, che sarà tante cose insieme. Non a caso è stato chiamato «Senape» dai suoi proprietari: «La senape è una pianta, un cibo, un colore».

Lo stesso colore con cui sono state fatte le decorazioni interne, affidate da Giovanni e Jorge alle amiche artiste To/Let che hanno fondato l’associazione culturale Elastico. Perché Senape Vivaio Urbano è anche questo: un luogo creato da giovani che vuole valorizzare il lavoro di altri giovani per farli conoscere anche a Bologna. «Nel nostro spazio abbiamo allestito — spiegano — un angolo con le creazioni di piccoli artigiani: oggetti lavorati a maglia, ceramiche, arredi importati dall’estero con materiali riciclati e prodotti biologici». E nel seminterrato Giovanni e Jorge metteranno a disposizione il loro spazio per proiezioni e mostre. [...]

 

 

The Best betting exchange Bonus BetFair
Reviw on bokmaker Number 1 in uk ArtBetting.net William Hill best bookies
Themes Download - Bigtheme.net
UK Betting sites

facebook-icon-senapegoogle-plus-icon-senapeyoutube-icon-senape